Logo Confartigianato Palermo

facebook

twitter

Eventi

campagna istituzionale squadra

CAAF

Scrivete alla Confartigianato Palermo

servizi gratuiti sms ed email


 

CORSO DI PREPARAZIONE ALL´ESAME DI RESPONSABILE TECNICO A PALERMO PER AZIENDE ISCRITTE ALL´ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

pubblicata il 25/09/2017




L´albo Nazionale Gestori Ambientali, ha regolamentato con le delibere nn.6 e 7 del 30 Maggio 2017, i requisiti che deve possedere il Responsabile Tecnico e i criteri e modalità di svolgimento delle verifiche per ottenere l´abilitazione presso la sede dell´albo.

Il decreto 3 Giugno 2014, n.120 ha regolamentato e definito le attribuzioni e le modalità di organizzazione dell´Albo nazionale dei gestori ambientali, i requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, oltre che i termini e le modalità di iscrizione e i relativi diritti annuali.

L´art. 13 del Decreto, definisce la formazione del Responsabile Tecnico, ed in particolare:

1) L´idoneità, che può essere conseguita solo dopo aver sostenuto un esame di abilitazione presso la sede regionale dell´Albo (per la Sicilia, la sede è ubicata presso la CCIAA di Palermo);

2) Il responsabile Tecnico, con cadenza quinquennale deve sostenere un esame di verifica per il mantenimento del titolo;

3) L´esonero dalle verifiche per i Legali Rappresentanti dell´impresa iscritta all´abo che svolge anche la funzione di Responsabile Tecnico;

4) La normativa transitoria per i Responsabili Tecnici delle imprese e degli enti già iscritti alla data di entrata in vigore del presente Decreto.

E´ importante sottolineare che le imprese e gli enti che fanno richiesta di iscrizione all´Albo devono nominare, a pena di improcedibilità della domanda, almeno un responsabile tecnico in possesso dei requisiti professionali stabiliti dal Comitato Nazionale.

Compito del responsabile tecnico è porre in essere azioni dirette ad assicurare la corretta organizzazione della gestione dei rifiuti da parte dell´impresa, nel rispetto della normativa vigente e di vigilare sulla corretta applicazione della stessa.

I requisiti del responsabile tecnico consistono in:

1) Idoneo titolo di studio;

2) Eventuale esperienza maturata in settori di attività per i quali è richiesta l´iscrizione;

3) Idoneità ottenuta a seguito di superamento dell´esame di verifica presso la sede regionale dell´Albo nazionale Gestori Ambientali.

L´incarico di Responsabile tecnico può essere ricoperto da un soggetto esterno all´organizzazione dell´impresa.

Senza entrare nel merito delle Delibere, che sono comunque scaricabili dal sito dell´Albo Nazionale Gestori Ambientali, la prima data utile per sostenere l´esame in Sicilia ai fini dell´abilitazione, è il 31/01/2018 presso la sede Regionale dell´Albo, ubicata presso la CCIAA di Palermo in via Emerico Amari, n.11 - Palermo (PA).

La domanda di iscrizione all´esame dovrà essere inviata dal candidato, esclusivamente per via telematica nel periodo compreso tra i 60 e 40 gg antecedenti la data di svolgimento della verifica.

Requisiti fondamentali per poter essere ammessi all´esame di verifica sono:

1) Esser cittadino Italiano o cittadino degli Stati menbri della UE;

2) Essere in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado;

3) Aver provveduto al versamento di euro 90,00 alla CCIAA sede della Sezione Regionale competente all´organizzazione della verifica.

L´iscrizione dovrà essere eseguita mediante collegamento al sito dell´Albo nazionale gestori ambientali, compilando l´apposito modello. L´aspirante Responsabile tecnico riceverà via email tutte le informazioni utili e necessarie allo svolgimento dell´esame di verifica. Il luogo, la data e l´ora nella quale si svolgeranno le verifiche saranno inviati all´indirizzo email del cantidato almeno 20 gg prima della data di verifica.

Durante l´esame, sarà somministrato un test a risposta multipla, contenente 80 domande estratte dalle oltre 4000 pubblicate sul sito dell´Albo Nazionale. In particolare:

- 40 domande faranno riferimento al Modulo Base, obbligatorio per tutte le categorie di iscrizione

- 40 domande faranno riferimenro al Modulo Specialistico prescelto dal candidato in sede di iscrizione all´esame (1-4-5; 8; 9; 10)

In funzione della categoria in cui l´aspirante candidato sosterrà l´esame, sono presenti varie classi di iscrizione, in funzione delle quali, una volta superato l´esame, il Responsabile Tecnico dovrà possedere e dimostrare anche l´esperienza pregressa. Si mette in evidenzia che l´esperienza non è richiesta per tutte le classi di iscrizione.

Il 31/01/2018, il candidato potrà ottenere l´abilitazione per una sola categoria

La durata dell´esame è fissata in 120 minuti, ed a ogni risposta esatta sarà assegnato un punteggio pari a +1, alla risposta errata -0.50, alla risposta omessa 0.00

Al fine di ottenere l´idoneità, si dovrà ottenere un punteggio almeno pari a:

-32 punti per il moduto obbligatorio per tutte le categorie

-34 punti per il modulo specialistico

In caso di mancato superamento della verifica, la stessa, per il medesimo modulo, può essere sostenuta decorsi almeno 60 giorni dalla comunicazione dell´esito negativo.

I nominativi dei candidati risultati idonei saranno pubblicati sul sito dell´Albo nazionale gestori ambientali e sarà rilasciato Loro, apposito attestato di superamento dell´esame.

Il corso di formazione, per la preparazione all´esame di Responsabile Tecnico prevede:

1) Modulo Base obbligatorio per tutte le Categorie, tale modulo è indispensabile e propedeutico al fine di poter accedere ai moduli specifici alle varie categorie di iscrizione (1-4-5; 8; 9; 10), in quanto si tratteranno argomenti di interesse generale a tutte le categorie di iscrizione all´Albo. Per il Modulo Base, è previsto un monte ore totale di lezioni frontali pari a 60 ore. Durante tali incontri, si provvederà oltre che a spiegare ed approfondire gli argomenti previsti nel programma del corso, anche a somministrare ai partecipanti i quiz a risposta multipla previsti e pubblicati dall´Albo Nazionale e dai quali saranno estratte le domande di esame.

Argomenti principali del Modulo Base saranno:

- La Legislazione sui rifiuti Italiana ed Europea;

- Quadro generale della normativa nazionale sull´ambiente (principi delle parti I, II, III, V, e VI del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.);

- Quadro delle responsabilità e delle competenze del Responsabile Tecnico;

- Compiti ed adempimenti dellAlbo nazionale gestori ambientali - D.M. 120/2014;

- Sicurezza negli ambienti e nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008;

- Certificazioni ambientali (EMAS, Ecolabel);

2) Modulo specialistico per le Categorie 1-4-5: Categoria 1 - Raccolta e trasporto di rifiuti urbani; Categoria 4 - Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi; Caregoria 5 - Raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi.

Tale modulo avrà una durata di 40 ore e saranno affrontati i seguenti argomenti:

- Normativa sull´autotrasporto;

- Normativa sul trasporto dei rifiuti (norme generali e gestione dei rifiuti urbani);

- Normativa sulla circolazione dei veicoli;

- Normativa sul trasporto delle merci pericolose (ADR);

- Comportamento in caso di incidente;

3) Modulo specialistico per la Categoria 8 - Intemediazione e commercio di rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi, tale modulo avrà una durata di 40 ore e saranno affrontati i seguenti argomenti:

- Definizioni e responsabilità;

- Adempimenti amministrativi specifici relativi all´intermediazione e commercio dei rifiuti e registrazioni amministrative in materia ambientale;

- La spedizione di rifiuti disciplinate dl Regolamento (CE) n.1013/2006: le spedizioni di rifiuti fra Stati membri, le importazioni nella Comunità da paesi terzi, le esportazioni dalla Comunità verso paesi terzi e in transito nel territorio della Comunità, la procedura di notifica, le spedizioni di rifiuti della lista verde;

- Definizione di trasporto intermodale;

- Cenni di diritto commerciale;

4) Modulo specifico per la Categoria 9 - Bonifica di siti contaminati, tale modulo avrà una durata di 40 ore e saranno affrontati i seguenti argomenti:

- Progettazione della bonifica;

- Tecniche di intervento di bonifica (Bonifica dei suoli, Messa in Sicurezza, Bonifica della Falda);

- Tecniche di stoccaggio dei rifiuti;

- Tecniche di prevenzione e sicurezza sul lavoro con specifico riferimento alle operazioni di bonifica (monitoraggio e controlli ambientali);

5) Modulo specifico per la Categoria 10 - Bonifica di beni contenenti amianto, tale modulo avrà una durata di 40 ore e saranno affrontati i seguenti argomenti:

- Principale normativa sulla cessazione dell´amianto;

- Progettazione di bonifica e redazione del Piano di Lavoro;

- Tecniche di intervento di bonifica di beni e manufatti contenenti amianto;

- Tecniche di stoccaggio dell´amianto;

- Igiene e sicurezza sul lavoro con specifico riferimento alla manipolazione dell´amianto e ai cantieri temporanei;

- La responsabilità e i compiti della direzione delle attività gestionali;

E´ dispensato dalle verifiche il Legale Rappresentante dell´impresa che ricopre anche l´incarico di Responsabile Tecnico e che abbia maturato esperienza almeno ventennale nel settore di attività oggetto dell´iscrizione. Qualora il requisito dell´esperienza non sia posseduto, il Legale rappresentante dovrà comunque sostenere l´esame per continuare al svolgere il ruolo di Responsabile Tecnico della propria impresa.

Il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore delle delibere nn. 6 e 7 del 30/05/2017 può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per cinque anni anche per altre imprese iscritte o che si iscrivono nella stessa categoria, stessa classe o classi inferiori. Detti soggetti sono obbligati all´aggiornamento quinquennale, la verifica di aggiornamento potrà essere svolta a partire dal 02/01/2021.

Le lezioni inizieranno presumibilmente giorno 13/10/2017 e saranno svolte in modalità full immersion tutte le settimane nei giorni di venerdì e sabato fino al giorno 27/01/2018

Si ricorda che le lezioni partiranno al raggiungimento del numero minimo di iscritti.
In allegato la scheda di iscrizione da inviare via email a info@confartigianatopalermo.it oppure via fax al numero 091309005

Contestualmente alla scheda di iscrizione sarà richiesto il versamento di un acconto pari al 10% dell´importo del corso al fine di confermare l´iscrizione allo stesso.

Nel caso in cui il corso di preparazione non dovesse partire per mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti, l´acconto versato sarà interamente restituito.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l´Ing. Francesco Paladino al numero 3290228511

Scarica Allegato

Torna Indietro
  TG Confartigianato

Verifica Attestati

Campagna Tesseramento 2014

Rassegna Stampa

Campagna istituzionale 2014

Made in Italy

Premio MEPA 2012


© 2018 - Confartigianato Imprese Palermo - C.F.: 97124810827 - Privacy Policy