Logo Confartigianato Palermo

facebook

twitter

Eventi

campagna istituzionale squadra

CAAF

Scrivete alla Confartigianato Palermo

servizi gratuiti sms ed email


 

NO AL DURT: UN MOSTRO BUROCRATICO A CARICO DELLE IMPRESE

pubblicata il 25/07/2013




Il Decreto del Fare, così come approvato dalla Camera dei Deputati con il voto di fiducia posto dal Governo, ha modificato le regole sulla responsabilità solidale negli appalti.
Con l’entrata in vigore della legge di conversione, nella sua versione approvata dalla Camera dei Deputati, il sub-appaltatore e l’appaltatore devono chiedere all’Agenzia delle Entrate il rilascio di un Documento di certificazione della Regolarità Tributaria (DURT).
Il DURT servirà per attestare che l’impresa è in regola con il versamento “di debiti tributari per imposte, sanzioni o interessi, scaduti e non estinti dal sub-appaltatore alla data di pagamento del corrispettivo”.
Per ottenere il rilascio del DURT è prevista la creazione di un portale, gestito dall’Agenzia delle Entrate, al quale andranno telematicamente trasmessi i “dati contabili e i documenti primari relativi alle retribuzioni erogate, ai contributi versati ed alle imposte dovute”.
E’ evidente la complicazione burocratica che ancora una volta appesantirà i costi delle imprese e che produrrà come unico effetto quello di rallentare ulteriormente i pagamenti fra imprese senza minimamente ridurre l’area del sommerso fiscale.
Per tali ragioni Confartigianato è in questo momento fortemente impegnata, nei confronti del Governo e del Parlamento, per far sì che la norma introdotta dalla Camera sia abrogata dal Senato.

Torna Indietro
  TG Confartigianato

Verifica Attestati

Campagna Tesseramento 2014

Rassegna Stampa

Campagna istituzionale 2014

Made in Italy

Premio MEPA 2012


© 2021 - Confartigianato Imprese Palermo - C.F.: 97124810827 - Privacy Policy